Super User

Super User

Misericordia di Gallicano - Servizi Sanitari

Il trasporto sanitario è tra le più antiche e diffuse attività svolta dalle Misericordie, iniziata oltre sette secoli fa quando i primi fratelli trasportavano a spalla gli ammalati verso gli ospedali dell’epoca.

Nel corso dei secoli questo servizio ha cambiato fisionomia ed è divenuto sempre più articolato, sia perché i mezzi di trasporto diventavano più funzionali (dalla barella a spalla alla lettiga su ruote fino alla prima ambulanza) sia perché il servizio stesso veniva svolto nella sua totalità (erano le stesse Misericordie che, talvolta, gestivano direttamente veri e propri ospedali). L’attività di trasporto sanitario delle Misericordie non riguarda solo il trasferimento dei pazienti da e per gli ospedali, ma spazia dal trasporto di organi, sangue, cordone ombelicale, etc, concorrendo così a tutte quelle attività che regolano il SSN.

La Convenzione che coinvolge il maggior numero di Misericordie è l’Accordo Quadro tra la Regione Toscana, la Confederazione delle Misericordie, l’Associazione Pubbliche Assistenze e la Croce Rossa Italiana.

Nelle altre zone d’Italia, vi sono convenzioni sottoscritte tra una o più Misericordie direttamente con le ASL di appartenenza, specialmente in quelle regioni dove non esiste una legge particolareggiata in materia di trasporto sanitario.

Laddove le Misericordie sono inserite nel sistema di emergenza queste interagiscono con le Centrali Operative 118 (vedi DPR 27 marzo 1992) e, in alcuni casi, operatori delle Misericordie si trovano proprio all’interno delle centrali stesse.

I 100 anni di Lucchesi ex Sindaco ed anima del volontariato in valle.
Destinare il 5x1000 alla Misericordia è semplice e non costa niente. Nel modello per la dichiarazione dei redditi scegli di sostenere il volontariato e le attività di utilità sociale. Inserisci il codice fiscale 80007530464 della Misericordia di Gallicano nella sezione apposita e metti la tua firma.
Presso la Conad di Gallicano con l'iniziativa "Sosteniamo le passioni"ogni 35 punti cuore potrai ritirare, presso il box informazioni, un buono del valore di 2,50€ da portare presso la Misericordia di Gallicano! Con questo coupon potrai sostenere la nostra Associazione nell'acquisto di un nuovo mezzo attrezzato per trasporto disabili! Aiutaci anche tu ❤️

I nostri Volontari

I volontari dei servizi sociali sono la colonna portante del servizio di assistenza e trasporto di invalidi o disabili. I servizi sociali sono fatti per lo più in fascia oraria diurna, sulla base di una programmazione settimanale; anche poche ore del tuo tempo sono di estrema importanza per poterli svolgere.

Vi sono altri servizi di carattere sociale rivolti a famiglie in difficoltà economica, o comunque fasce di persone più deboli : lo Spaccio della Solidarietà, il Microcredito, la Prevenzione Usura.

Inoltre, sempre in ambito sociale, è stato creato un servizio di "INCONTRI e PASSATEMPI" denominato "Non vogliamo la luna ...." : due pomeriggi la settimana lunedì e venerdì, i nostri volontari organizzano attività ricreative, culturali, gite e piccole feste per un gruppo di anziani della "terza e quarta età".

L’associazione della Carità Cristiana “La Misericordia” contrasta gli sprechi quotidiani di prodotti alimentari e non, in favore delle famiglie più bisognose.

“No spreco”, il progetto per evitare sprechi di cibo e aiutare chi ne ha più bisogno

L’associazione della Carità Cristiana “La Misericordia” di Gallicano, in provincia di Lucca, fondata nel 1869, porta avanti progetti in campo sociale e sanitario. Oltre al principale compito di servizio ambulanza, sono molteplici le iniziative che l’associazione promuove. Tra questi il progetto “No Spreco” nato nel 2006 dal coinvolgimento attivo tra la Misericordia, il Comune di Gallicano e il Supermercato Conad.

Come funziona il progetto "No Spreco"

Per contrastare il fenomeno dello spreco di prodotti commerciali vicini alla scadenza o danneggiati, il progetto prevede il recupero di prodotti alimentari e non, che vengono ceduti dal supermercato aderente. Questi prodotti vengono poi distribuiti, tramite le volontarie dell’associazione, alle famiglie segnalate dal servizio sociale comunale o che spontaneamente ne hanno fatto richiesta. I prodotti non alimentari trovano una loro collocazione anche come premi in occasione della famosa tombolata mensile tenuta in paese: con il ricavato vengono acquistati tutti quei prodotti di cui le famiglie bisognose necessitano per una dignitosa spesa settimanale.

I risultati del progetto

Negli anni sono molte le realtà che hanno sostenuto il progetto, dai supermercati ai magazzini, grazie ai quali si è potuto creare un progetto di no spreco circolare: i prodotti non commerciali vengono trasformati in premi duranti le pesche paesane di beneficenza dalle quali si ricavano gli introiti per continuare a sostenere sempre nuove iniziative.

Pagina 1 di 4