La storia della Misericordi di Gallicano

I presidenti

Cav. Raffaello Paoli - Puccetti - 1° presidente - Anno 1869-1892
  • 1869 -1982 Cav. Raffaele Paoli - Puccetti
  • 1892 -1906 Avv. Stefano Paoli - Puccetti
  • 1907 -1908 Avv. Francesco Paoli - Puccetti
  • 1908 -1913 Cav. Luigi Lucchesi
  • 19013 -1932 Antonio Simonini
  • 1933 -1968 Cav. Uff. Geom. Luigi Paoli Puccetti
  • 1968 -1969 Prof. Giuliano Stefani

Fondazione Arciconfraternita Sua sede - 17 Aprile 1869

Questo giorno del 17 del mese d'Aprile 1869, convocati per oggi dal Priore provvisorio Signor Raffaele Paoli Puccetti, coloro che si erano ascritti per far parte dell' Arciconfraternita della Misericorsia, sono comparsi nel locale Comunale ad uso scuola femminile di questo paese gli iscritti stessi.

Il Priore provvisorio ha prima di tutto fatto leggere i regolamenti che riguardano la società stessa, che vennero all'unanimità approvati. Dietro proposta di alcuni membri è stato dichiarato di necessità il procedere alla nomina degli uffiziali voluti dal regolamento che rimasero eletti a voto segreto ed a maggioranza assoluta.
Al grado di Priore il Signor Raffaele Paoli Puccetti, di consiglieri il Signor Lucchesi Carlo, Simoncini Gabriello, di Provveditore il Signor Lodovico Pinocci, di Camarlengo, il Signor Carlo Piccinini, di cancelliere il Signor Dr. Vincenzo Cheli.

Formata l'Associazione rimaneva il problema della sua sede e fu fatta formale richiesta all'Arcivescovo di Lucca affinchè concedesse come sede della Misericordia la stanza della Sagrestia situata tra il campanile e la chiesa di S. Jacopo.

Il 6 Giugno del 869 l'Arcivescovo decretava:
"Noi Fr. Giulio Arrigoni
per la grazia di Dio e della S.Sede Apostolica
Arcivescovo di Lucca e conte ecc.
Veduta un' istanza del -signor Priore della Confraternita della Misericordia di Gallicano abbiamo decretato e decretiamo

ART. UNICO - Si accorda alla Confraternita della Misericordia l'uso della stanza superiore alla Sagrestia della Chiesa di S. Jacopo di Gallicano sinchè non venga da Noi diversamente dispoto, ed a condizione che una chiave della medesima stanza sia tenuta dall' Operaio di detta Chiesa. Dato da Gallicano, nell'atto della S.Visita, questo giorno 6 Giugno 1869.

Costituita l'Associazione, trovata la sede, la confraternita cominciò la sua opera di Carità. Fu istituita una questa da effettuarsi soltanto nei giorni festivi, che poteva essere in denaro od anche in generi vari. Il ricavato sia delle tasse dei Confratelli e delle Consorelle, sia delle prestazioni mortuarie, che delle questue venivano distribuite tra i poveri, gli ammalati, gli infermi.

Nel 1870, fu fatto il primo bilancio relativo all'annata 1869, e il ricavato dalle tasse, dagli iscritti Confratelli e Consorelle ed i servizi mortuari effettuati, fu di un totale di L. 688,67

Nel 1879 essendo aumentato il numero degli iscritti Confratelli, e mancando spazio sufficiente per il collocamento delle cappe e arredi relativi, si riadattò una stanza attigua all'attuale, aprendo una porta da porla in comunicazione. Nel contempo fu acquistato un cataletto con apparato per i Defunti, e fu istituito un posto di guardiano con un compenso annuo di L. 40
Il 17 Giugno 1892 venne nominato il nuovo Priore.
Aperta la discussione ed a proposta del fratello Benedetti Egidio, il quale disse belle e opportune parole in memoria del Priore resosi defunto, venne approvato il sostituendo Priore nella persona del Signor Avv. Stefano Paoli Puccetti.