Super User

Super User

La Misericordia del Barghigiano in collaborazione con la Misericordia di Gallicano organizzano una esercitazione di guida a bordo di mezzi di soccorso aperta a tutti coloro che vorranno prendervi parte. L’esercitazione si suddivide in 2 parti, la prima (teorica) si svolgerà la sera di mercoledì 20 alle ore 21 presso la sede della Misericordia di Gallicano. La seconda (pratica), si svolgerà domenica 24 dalle ore 9.30 presso l’area industriale del PIP Chitarrino a Fornaci di Barga che sarà chiusa al transito per l’occasione. L’esercitazione è aperta a tutti ( basta essere in possesso della patente di guida) e darà la possibilità di conoscere tutte le metodologie, le leggi ed i comportamenti necessari per poter guidare le ambulanze in tutta sicurezza. Per partecipare è sufficiente presentarsi alla lezione teorica di mercoledì 20 Maggio.
La Misericordia di Gallicano invita la cittadinanza a partecipare all'inaugurazione della nuova ambulanza di tipo "A BLS-D". Programma: - Ore 15:00 Ricevimento Autorità ed Associazioni - Ore 16:00 Benedizione del nuovo Mezzo e Sfilata per le vie del paese - A seguire buffet presso la nostra sede

La storia della Misericordi di Gallicano

I presidenti

Cav. Raffaello Paoli - Puccetti - 1° presidente - Anno 1869-1892
  • 1869 -1982 Cav. Raffaele Paoli - Puccetti
  • 1892 -1906 Avv. Stefano Paoli - Puccetti
  • 1907 -1908 Avv. Francesco Paoli - Puccetti
  • 1908 -1913 Cav. Luigi Lucchesi
  • 19013 -1932 Antonio Simonini
  • 1933 -1968 Cav. Uff. Geom. Luigi Paoli Puccetti
  • 1968 -1969 Prof. Giuliano Stefani

Fondazione Arciconfraternita Sua sede - 17 Aprile 1869

Questo giorno del 17 del mese d'Aprile 1869, convocati per oggi dal Priore provvisorio Signor Raffaele Paoli Puccetti, coloro che si erano ascritti per far parte dell' Arciconfraternita della Misericorsia, sono comparsi nel locale Comunale ad uso scuola femminile di questo paese gli iscritti stessi.

Il Priore provvisorio ha prima di tutto fatto leggere i regolamenti che riguardano la società stessa, che vennero all'unanimità approvati. Dietro proposta di alcuni membri è stato dichiarato di necessità il procedere alla nomina degli uffiziali voluti dal regolamento che rimasero eletti a voto segreto ed a maggioranza assoluta.
Al grado di Priore il Signor Raffaele Paoli Puccetti, di consiglieri il Signor Lucchesi Carlo, Simoncini Gabriello, di Provveditore il Signor Lodovico Pinocci, di Camarlengo, il Signor Carlo Piccinini, di cancelliere il Signor Dr. Vincenzo Cheli.

Formata l'Associazione rimaneva il problema della sua sede e fu fatta formale richiesta all'Arcivescovo di Lucca affinchè concedesse come sede della Misericordia la stanza della Sagrestia situata tra il campanile e la chiesa di S. Jacopo.

Il 6 Giugno del 869 l'Arcivescovo decretava:
"Noi Fr. Giulio Arrigoni
per la grazia di Dio e della S.Sede Apostolica
Arcivescovo di Lucca e conte ecc.
Veduta un' istanza del -signor Priore della Confraternita della Misericordia di Gallicano abbiamo decretato e decretiamo

ART. UNICO - Si accorda alla Confraternita della Misericordia l'uso della stanza superiore alla Sagrestia della Chiesa di S. Jacopo di Gallicano sinchè non venga da Noi diversamente dispoto, ed a condizione che una chiave della medesima stanza sia tenuta dall' Operaio di detta Chiesa. Dato da Gallicano, nell'atto della S.Visita, questo giorno 6 Giugno 1869.

Costituita l'Associazione, trovata la sede, la confraternita cominciò la sua opera di Carità. Fu istituita una questa da effettuarsi soltanto nei giorni festivi, che poteva essere in denaro od anche in generi vari. Il ricavato sia delle tasse dei Confratelli e delle Consorelle, sia delle prestazioni mortuarie, che delle questue venivano distribuite tra i poveri, gli ammalati, gli infermi.

Nel 1870, fu fatto il primo bilancio relativo all'annata 1869, e il ricavato dalle tasse, dagli iscritti Confratelli e Consorelle ed i servizi mortuari effettuati, fu di un totale di L. 688,67

Nel 1879 essendo aumentato il numero degli iscritti Confratelli, e mancando spazio sufficiente per il collocamento delle cappe e arredi relativi, si riadattò una stanza attigua all'attuale, aprendo una porta da porla in comunicazione. Nel contempo fu acquistato un cataletto con apparato per i Defunti, e fu istituito un posto di guardiano con un compenso annuo di L. 40
Il 17 Giugno 1892 venne nominato il nuovo Priore.
Aperta la discussione ed a proposta del fratello Benedetti Egidio, il quale disse belle e opportune parole in memoria del Priore resosi defunto, venne approvato il sostituendo Priore nella persona del Signor Avv. Stefano Paoli Puccetti.

Casa Famiglia "Il Sole Dentro"

La casa famiglia Il Sole Dentro è una struttura residenziale e di semiconvitto a carattere comunitario che accoglie minori da 6 a 17 anni di età.. La comunità educativa è accredita secondo la L.R 82/2009

Il nostro obbiettivo è quello di diventare un punto di riferimento all'interno di una rete che comprende altre strutture come la nostra in modo da fornire migliore assistenza ai ragazzi e condividere esperienze di lavoro, tra professionisti qualificati, come strumento di miglioramento individuale e di servizio. Per questo abbiamo scelto di inserirci nella rete di minori in Toscana contribuendo così ai vari progetti promossi dalla Regione.

La struttura:

La casa famiglia sorge in un palazzo storico ubicato al centro del paese di Gallicano (LU) anticamente donato da una famiglia benestante all'ordine delle Suore Oblate dello Spirito Santo al fine di ospitare gli orfani della zona, successivamente trasformato in asilo privato. Terminata l'attività delle suore la struttura continua a vivere dell'idea originaria basata sui principi dell'accoglienza e dell'aiuto.

Posizione geografica territoriale:

Situata ai piedi della catena delle Alpi Apuane: Parco regionale e Geo Parco Nazionale, porta d'ingresso della Garfagnana, a circa 35 km da Lucca e a circa 70 km da Aulla. La struttura grazie alla sua centrale ubicazione risulta essere punto strategico per il collegamento con i servizi offerti dal territorio circostante: scuola dell'infanzia, scuola primaria e secondaria, fermata scuolabus difronte alla casa, presidi sanitari ed ospedalieri, associazioni sportive e culturali e centri ludico aggregativi.

Cosa facciamo

  • Assistenza tutelare diurna e notturna
  • Semiconvitto
  • Incontri protetti
  • Somministrazione pasti
  • Sostegno educativo all'inserimento scolaltisco
  • Organizzazione ed assistenza del tempo libero
  • Attività ludico-sportive
  • Educazione ambientale

La comunità educativa per minori "Il Sole dentro" è una struttura residenziale e di semi convitto a carattere comunitario che accoglie minori con situazioni di disagio personale e\o familiare. La comunità ha come finalità primaria quella di accogliere il minore attraverso un progetto educativo individuale.

Il servizio è rivolto a minori di età compresa tra 6 e 17 anni di sesso maschile in particolare:

  • Minori italiani e stranieri con gravi problematiche familiari o in stato di abbandono
  • Minori stranieri non accompagnati

La nostra mission

L'obiettivo principale della comunità è quello di prendersi cura dei minori ospiti offrendo loro mantenimento, intervento socio educativi qualificati e personalizzati in un ambiente sereno, sicuro e familiare.

Il nostro obbiettivo è quello di diventare un punto di riferimento all'interno di una rete che comprende altre strutture come la nostra in modo da fornire migliore assistenza ai ragazzi e condividere esperienze di lavoro

Disposizione degli spazi:

L'ingresso in struttura è anticipato dalla presenza di un ampio cortile adibito ad area gioco oltre che alla presenza di diversi orti tra cui una piccola vigna. La comunità nel suo complesso è così composta:

  • Ingresso;
  • Sala educatori;
  • Stanza colloqui protetti;
  • Cucina e dispensa;
  • Sala da pranzo;
  • Lavanderia;
  • Stireria;
  • Sala relax;
  • Sala studio;
  • Ufficio del responsabile, archivio;
  • Loggiato e terrazzino;
  • N°2 camere da letto singole
  • N°4 camere da letto doppie;
  • N°1 camera da letto per operatore in servizio notturno;
  • N°5 bagni;
  • N°3 ripostigli;

Ognuno di questi spazi verrà contraddistinto da apposita segnaletica leggibile anche a distanza di facile comprensione e protetta da manomissioni.

Gli arredi delle stanze sono pensati per consentire ad ogni ospite di avere un proprio spazio personale.

Attività e servizi erogati

  • assistenza tutelare diurna e notturna;
  • semiconvitto;
  • incontri protetti;
  • somministrazione pasti;
  • sostegno educativo all'inserimento scolastico;
  • organizzazione e assistenza del tempo libero;
  • il coinvolgimento e la partecipazione dei minori all'organizzazione e allo svolgimento delle attività quotidiane come occasioni educative.

Ospita minori di sesso maschile per i quali la permanenza nella famiglia di origine sia temporaneamente impossibile, accolti sulla base di provvedimento e/o intervento disposto dall'autorità giudiziaria, o dai Servizi Sociali del Comune competente.

La tipologia dell'utenza è così individuata:

  • minori italiani con gravi problematiche familiari o in stato di abbandono;
  • minori stranieri con gravi problematiche familiari o in stato di abbandono;
  • minori stranieri non accompagnati;

Il servizio è prestato per un numero massimo di 10 minori (9 + 1 per esigenze di urgenza/pronta accoglienza).

Progetto educativo individuale e cartella personale

Il PEI concordato con il servizio sociale sulla base di un inquadramento fisico, psicologico e sociale congiunto del minore è alla base dell'inserimento in casa famiglia e andrà a costituire le finalità e gli obbiettivi dei servizi e delle attività erogate. Questo progetto educativo individuale è parte integrante di una cartella personale di ogni minore accolto in cui saranno costantemente annotate tutte le notizie e i dati riguardanti il minore e in particolare:

  • Notizie circa la storia della famiglia;
  • La situazione giuridica;
  • Il profilo psicologico;
  • La situazione sanitaria;
  • Le eventuali difficoltà riscontrate nel minore;
  • Le motivazioni dell'allontanamento dalla famiglia di origine;
  • Le eventuali visite ricevute;
  • Ogni altra informazione significativa.

Modalità con cui vengono effettuate le ammissioni e le dimissioni

Per quanto riguarda l’ammissione, occorre una comunicazione, da parte dei Servizi sociali o del Tribunale dei Minori o del Pronto Intervento, dello stato di bisogno del minore, segnalando il “caso” al Responsabile della struttura o, in sua assenza, alla Direzione della Casa famiglia, che garantiscono una reperibilità telefonica h 24, 365 gg l’anno.

Verificata la compatibilità del minore al progetto della casa famiglia si delinea un PEI concordato insieme al servizio sociale tale programma individualizzato deve prevedere gli obbiettivi da raggiungere, i contenuti e le modalità di intervento.

Periodicamente in maniera programmata si procederà insieme al servizio sociale inviante a monitorare l'inserimento del minore e i risultatati progressivamente acquisiti.

Le dimissioni del minore dalla Comunità educativa cui è affidato si attuano al momento che gli operatori che seguono le singole situazioni giudicano raggiunti gli obiettivi del progetto educativo individuale concordato e il minore può tornare nella propria famiglia o può accedere ad altra sistemazione stabile. Gli operatori possono proporre le dimissioni del minore quando sopraggiungono condizioni che rendano inattuabile il progetto educativo concordato, in rapporto alla capacità operativa del servizio. Le dimissioni si effettuano tuttavia quando sia stata individuata per il minore una sistemazione sostenibile.

Regole della vita comunitaria

Le regole della vita nella casa famiglia vanno intese come un'occasione di crescita e di sviluppo cognitivo, emotivo e comportamentale del minore accolto. In questa prospettiva i minori accolti saranno accompagnati alla elaborazione delle seguenti regole:

  • rispetto delle persone e delle cose che lo circondano;
  • partecipazione alla vita comune;
  • esecuzione dei propri impegni personali.
  • Ciò vuol dire che, oltre ciò che verrà disposto specificamente nei Progetti Educativi individualizzati, concretamente, per tutti:

    • è assolutamente vietata e aborrita la violenza e il danneggiamento volontario delle cose;
    • è condizione imprescindibile per la permanenza nella Casa Famiglia la partecipazione agli impegni e alle attività della vita in comune;
    • è, altresì, inderogabile l’esecuzione dei propri impegni personali stabiliti nel proprio Progetto Educativo Individualizzato.

    Utilizzo di arredi e suppellettili personali

    Ai minori accolti sarà garantito l’utilizzo di arredi e di suppellettili personali, significativi dal punto di vista affettivo e storico per la persona, che potranno essere utilizzati secondo modalità e limiti determinati dagli effettivi spazi disponibili a ciascun minore. In ogni caso, questi arredi e suppellettili non potranno essere sostitutivi degli arredi e dei suppellettili messi a disposizione dalla Casa Famiglia e non dovranno presentare rischi per l’incolumità del minore stesso, come per le altre persone e per l’abitazione.

    Modalità di accesso di soggetti esterni alla struttura

    I parenti dei minori accolti potranno accedere alla Casa Famiglia, secondo quanto stabilito nel Progetto Educativo Individuale, previa autorizzazione del Servizio minori e/o dell’autorità competente, in accordo con gli educatori della Casa Famiglia, a seguito di appuntamento. I volontari e/o altro personale in servizio civile volontario o con qualsiasi altra forma di collaborazione, potrà accedere alla Casa Famiglia secondo quanto concordato con il coordinatore delle attività e a seguito di una formazione interna specifica messa a punto di comune accordo con lo stesso coordinatore.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
(Privacy policy ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003)
La informiamo che i dati che fornirà al gestore del presente sito al momento della compilazione del "form contatti" (detto anche form mail) del sito stesso, saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al d.lgs. 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali.
Il form contatti messo a disposizione sul sito ha il solo scopo di consentire ai visitatori del sito di contattare, qualora lo desiderino, il gestore del sito stesso, inviando tramite il suddetto form una email al gestore.
La presente informativa riguarda i dati personali inviati dall’utente visitatore al momento della compilazione del form contatti.
La informiamo del fatto che i dati che conferirà volontariamente tramite il form verranno tramutati in una email che eventualmente potrà essere conservata all’interno del sistema di ricezione di email utilizzato dal titolare del sito.
Questi dati non verranno registrati su altri supporti o dispositivi, nè verranno registrati altri dati derivanti dalla sua navigazione sul sito.
1. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Le finalità del trattamento dei suoi dati sono le seguenti:
I dati da lei inviati verranno utilizzati al solo scopo di poterla eventualmente ricontattare tramite i riferimenti da lei lasciati tramite il form contatti per evadere eventuali sue richieste contenute nel messaggio da lei inviato tramite il form contatti messo a disposizione sul sito.
2. NATURA DEI DATI TRATTATI E MODALITÀ DEL TRATTAMENTO
a. I dati personali trattati saranno esclusivamente i dati comuni strettamente necessari e pertinenti alle finalità di cui al punto 1 che precede.
b. Il trattamento dei dati personali conferiti è realizzato per mezzo delle operazioni o del complesso delle operazioni indicate all’art. 4 comma 1 lett. a) D. Lgs. 196/2003.
c. Il trattamento è svolto direttamente dall’organizzazione del titolare.
3. NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DEL RIFIUTO
Non vi é alcun obbligato a conferire al gestore del presente sito i dati personali richiesti nel form contatti.
Il conferimento dei dati tramite form contatti è facoltativo.
Tuttavia il rifiuto al conferimento per le finalità di cui all’art. 1 determinerà l’impossibilità di contattare il gestore del sito web tramite il form contatti messo a disposizione sul sito.
4. TITOLARE DEL TRATTAMENTO
I dati personali raccolti mediante il form contatti saranno inviati via email al gestore del presente sito web, che sarà titolare del trattamento.
5. DIRITTI DELL’INTERESSATO
In ogni momento potrà esercitare i diritti a lei attribuiti dall’art, 7 del d.lgs. 196/2003 che riportiamo qui di seguito, scrivendo al gestore del presente sito web tramite il form contatti.
Art. 7. del d.lgs. 196/2003
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti
1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L’interessato ha diritto di ottenere:
a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, oltre che pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
6. DURATA DEL TRATTAMENTO
Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per le quali i dati sono stati raccolti.

Misericordia di Gallicano - I nostri Servizi

Pagina 2 di 4